Nucleare, rubati a Sogin 800Gb di dati

Sogin, rubati 800Gb

Su due forum è comparso l'annuncio di vendita di informazioni sottratte a Sogin, la società dello Stato incaricata di smantellare le ex centrali e stoccare le scorie radioattive in un unico deposito nazionale.

Password in chiaro, documentazioni di appalti e anche contenuti privati, foto e file generici: questo il bottino di un utente anonimo che rivendica di aver sottratto 800 giga di file di Sogin, la società dello Stato incaricata del decommissioning nucleare e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi in ItaliaCon una nota ufficiale l’azienda pubblica interamente partecipata dal ministero dell’Economia e delle finanze ha confermato quello che definisce un “attacco informatico, di cui si è appreso dopo che la refurtiva è stata offerta in vendita su due forum in rete dove spesso compaiono annunci di questa natura.

L'autore: Zerox296

A firmare il gesto è un utente anonimo noto come zerox296: account che già lo scorso luglio si è fatto conoscere per aver piazzato sul mercato 1 terabyte di dati di Aramco, il colosso petrolifero dell’Arabia saudita. Il leak di dati, che in Italia è rimbalzato all’attenzione di media ed esperti del settore grazie a un tweet di Marco Govoni, che opera nel mondo delle telecomunicazioni, è stato diffuso su Raidforum, forum di scambio di dati spesso frutto di data breach, e anche sull'omologo forum russo Xss, come riferito a Wired da Claudio Sono. Il prezzo è di 250mila dollari in Monero, una criptovaluta il cui valore, al momento della pubblicazione di questo articolo, si aggira intorno ai 186 dollari. Per Sono, un prezzo basso indice della volontà di piazzare velocemente la merce sul mercato.

Leggi tutto sul contenuto dell'archivio e sull'indagine.

Fonte: Wired

Articoli Correlati

Go up