Case green e tagli nazionali a CO2, Europarlamento al voto

Parlamento europeo e Consiglio europeo rafforzano misure sul clima

Sono due gli eventi chiave per la politica ambientale attesi alla plenaria del Parlamento europeo prevista per la questa settimana a Strasburgo. Saranno infatti discusse le nuove proposte Ue per ridurre il consumo energetico e le emissioni di gas a effetto serra degli edifici. Verrà presentata infatti al voto dell’aula mercoledì la proposta di mandato negoziale del Parlamento per portare ai negoziati a tre con Commissione Ue e Consiglio la cosiddetta normativa sulle ‘Case Green’, ovvero le nuove norme Ue secondo cui tutti i nuovi edifici dovrebbero essere a emissioni zero a partire dal 2028 per rendere il settore dell'edilizia neutro dal punto di vista climatico entro il 2050.

Gli eurodeputati dovrebbero inoltre adottare, questa volta in via definitiva, l'ultima parte del pacchetto Fit for 55, cioè le nuove norme sull'uso di terreni e foreste (LULUCF), gli obiettivi nazionali di riduzione delle emissioni e la riserva del mercato del carbonio, essenziale per il nuovo Ets. I tre testi saranno sottoposti al dibattito in aula lunedì pomeriggio per poi passare al voto martedì mattina. I tre atti legislativi fanno parte del pacchetto per ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990.

Fonte: Ansa

Articoli Correlati

Go up