Amazon, consegne con droni alla fine del 2024

Amazon drone

Amazon ha annunciato che entro la fine del 2024 lancerà le consegne con i nuovi droni Mk30 in Italia e nel Regno Unito. Si tratta della prima espansione internazionale del programma Prime Air. Il servizio Prime Air prevede consegne via drone in meno di un’ora e sarà lanciato in una terza località degli Stati Uniti, oltre che in Italia e nel Regno Unito, entro la fine del 2024. Il programma riguarda pacchi fino a un peso di circa 2,26 Kg e sarà possibile per clienti con determinati requisiti. Inizialmente, la consegna con i droni sarà gratuita e possibile solo nelle villette con giardino, ma la tecnologia consente di raggiungere anche i condomini. Amazon ha dichiarato che l'obiettivo è quello di consegnare entro la fine del decennio con i droni 500 milioni di prodotti nel mondo in un modo che è più sicuro rispetto ad andare in auto al negozio a comprarli. L'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC) ha dichiarato che l'esperienza maturata dall'Italia sarà ispirazione e supporto per le operazioni in sicurezza nel resto dell'Europa. Si prevede che le consegne con i droni inizieranno in Italia e nel Regno Unito entro la fine del 2024.
 
I clienti Amazon idonei potranno quindi eventualmente optare per la consegna con droni, per articoli di peso pari o inferiore a 5 libbre (2,3 kg), come prodotti per la casa, articoli di prima necessità, prodotti di bellezza o forniture e attrezzature per l’ufficio.

Il servizio di Amazon basato su droni, denominato Prime Air, è attualmente disponibile a Lockeford, in California, e a College Station, in Texas, dove è stato lanciato l'anno scorso. Il colosso dell’e-commerce sta lavorando a un progetto più ampio di trasporto merci con l’aiuto di una flotta di droni e ha ricevuto l’approvazione federale nel 2020 per iniziare a testare le consegne commerciali negli Stati Uniti. Il corriere UPS ha recentemente ottenuto il via libera per il trasporto tramite droni a lunga distanza negli USA.

Le caratteristiche dei droni utilizzati da Amazon per le consegne in Italia e nel Regno Unito

  1. Modello MK30: Amazon utilizzerà il nuovo drone MK30, un esacottero molto più piccolo e versatile del modello MK27 che attualmente è impiegato negli Stati Uniti per i test.
  2. Velocità di consegna: Il servizio Prime Air prevede consegne via drone in meno di un’ora, con l'obiettivo di arrivare a 30 minuti o persino meno.
  3. Peso dei pacchi: Il programma riguarda pacchi fino a un peso di circa 2,26 Kg, dai beni di prima necessità ai prodotti hi-tech.
  4. Sicurezza: Amazon ha sottolineato che la sicurezza è l'elemento principale che sta spingendo l'azienda a investire sui droni. Si prevede che i droni siano molto più sicuri rispetto alle consegne su strada.
  5. Espansione internazionale: Si tratta della prima espansione internazionale del programma Prime Air, con l'obiettivo di consegnare entro la fine del decennio con i droni 500 milioni di prodotti nel mondo.
  6. Consegne gratuite: Inizialmente, la consegna con i droni sarà gratuita e possibile solo nelle villette con giardino, ma la tecnologia consente di raggiungere anche i condomini.
  7. Regolamentazione e certificazione: L'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC) ha dichiarato che l'esperienza maturata dall'Italia sarà ispirazione e supporto per le operazioni in sicurezza nel resto dell'Europa. Amazon dovrà seguire procedure di certificazione e garantire standard di sicurezza simili a quelli richiesti per l'aviazione civile.
     
    Amazon ha annunciato lo scorso marzo la soppressione di 9.000 posti di lavoro, dopo una prima ondata di 18.000 tagli annunciata due mesi prima. Una decisione presa tenendo conto "dell'incertezza economica e della mancanza di visibilità sul prossimo futuro", ha indicato il gruppo di Jeff Bezos. Nel 2022, l'azienda ha aumentato il proprio volume d'affari del 9%, raggiungendo 474 miliardi di euro, per un utile operativo passato da 12,2 a 24,9 miliardi di euro in un anno.

Articoli Correlati

Go up