Covid-19, un Natale di primo grado

il prossimo sarà un Natale "di primo grado"

A ormai un mese e mezzo dalle festività natalizie, mentre già da qualche settimana sono partite le prime relative promozioni per gli acquisti, sono in tanti a domandarsi che Natale sarà, quest'anno.

A questa domanda ha, per il momento, risposto la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, spiegando che -di fatto- il prossimo sarà un Natale "di primo grado".

In una intervista a La Stampa ha affermato che «ci sarà un provvedimento che riguarderà Natale: si deve dire che non deve essere un Natale solitario, ma che le famiglie possono riunirsi nel nucleo ristretto, parenti di primo grado, fratelli e sorelle. La gran parte delle restrizioni attuali è bene che restino, magari con un allentamento del rigore per alcuni esercizi».

Certamente ad oggi è difficile pensare ad uno scenario a circa sei settimane. La situazione, d'altra parte, è quella che è ed è grave e già un Natale "di primo grado", servirebbe a lenire molte ferite dell'anima.

 

Articoli Correlati

Go up