marketing

Consumatori: finalmente un marketing a prova di privacy

News
Condividi
Chi non ha ricevuto qualche telefonata per la pubblicizzazione o la vendita di un contratto di luce o gas o telefono? Un lavoro infame e sottopagato per gli addetti ai call center. Fastidioso per chi riceve le telefonate di telemarketing, dalle quali è difficile scappare. E’ stato appena pubblicato il primo decalogo per i consumatori in materia di telemarketing che contiene preziose indicazioni per riconoscere eventuali truffe.

Tra le indicazioni principali: il numero che contatta non potrà più apparire come “sconosciuto”; il call center da cui partono le chiamate dovrà essere iscritto alla ROC, un registro che ne certifica la reputazione. La voce che chiama ed introduce la telefonata non può essere pre-registrata. L’operatore dovrà qualificarsi e dire da dove sta chiamando, informando anche il cliente su quali siano i di- ritti in materia di privacy. Fatto importante in quanto l’utente potrà – in tale momento – fare opposizione e chiedere di essere rimosso dal- la lista dei chiamati. Se decide di aderire ad un’offerta, devono sempre essere esplicitate le modalità per l’eventuale recesso dalla pro- posta.

Sarà possibile segnalare i call center sospetti, di cui verrà reso edotto il Garante per la Privacy.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *